A scuola nei Musei – Scuola primaria

PERCORSI DI MOSTRA

A PARTIRE DALLE CLASSI 3° DI SCUOLA PRIMARIA

Percorso di mostra “L’Otello di Boito e Verdi: storia di un capolavoro” (Palazzo Bossi Bocchi, dal 5 ottobre al 22 dicembre 2019)

Il percorso di mostra è dedicato alla descrizione del processo creativo della celebre opera “Otello”, frutto della collaborazione tra Giuseppe Verdi e Arrigo Boito con Giulio Ricordi.

Percorso di mostra “La Certosa di Parma. La città sognata da Stendhal interpretata da Carlo Mattioli” (Palazzo Bossi Bocchi, dal 22 febbraio al 31 maggio 2020)

Il percorso di mostra sarà dedicato all’immaginifico tempo di Parma raccontato da Stendhal, nelle visioni contemporanee di Carlo Mattioli.

STORIA DELL’ARTE

PER LE CLASSI 1°-2° DI SCUOLA PRIMARIA

Anch’io in museo! (1 incontro – Palazzo Bossi Bocchi)

Il percorso ha lo scopo di mostrare al giovane pubblico la creazione del museo, scrigno di tesori, accompagnandolo alla scoperta della sua formazione, del suo funzionamento e la provenienza delle opere conservate.

PER LE CLASSI 3° DI SCUOLA PRIMARIA

Piccoli connoisseurs all’opera! (1 incontro – Galleria Nazionale)

Partendo dalla visione di alcuni dettagli, si procederà poi all’osservazione dei dipinti in cui questi si trovano. Un percorso divertente per conoscere la Galleria Nazionale e i suoi capolavori!

C’è un angioletto che ci osserva! (1 incontro – Museo Diocesano, Piazza Duomo)

L’Angiol d’oro, collocato sul campanile del Duomo di Parma e simbolo della città stessa, sarà il protagonista del nostro racconto. Il percorso prevede l’ingresso al Museo Diocesano per poter osservare da vicino la statua originale.

PER LA CLASSI 3°-4°-5° DI SCUOLA PRIMARIA

Il Battistero (1 incontro – Battistero, Piazza Duomo)

Alla scoperta di uno dei monumenti più significativi della città: i portali, lo zooforo, il fonte battesimale e le statue dei mesi saranno oggetto della nostra indagine.

Sulle tracce di Maria Luigia (2 incontri – Galleria Nazionale, Museo Glauco Lombardi)

Attraverso la lettura delle testimonianze storiche e artistiche di epoca luigina presenti presso la Galleria Nazionale e il Museo Glauco Lombardi, si ricostruirà la vicenda personale di Maria Luigia: dall’eco dei fasti imperiali vissuti dalla giovane autrichienne presso la corte napoleonica, alla tranquillità del piccolo ducato di Parma politicamente legato all’impero asburgico

Visto da vicino… il paesaggio (1 incontro – Palazzo Bossi Bocchi)

Il paesaggio è il mondo che ci circonda, fa parte della nostra vita e si modifica nel corso del tempo seguendo le trasformazioni delle stagioni. La meraviglia che ci dona la natura ha sempre affascinato l’uomo tanto da diventare da semplice sfondo a protagonista assoluta di moltissime opere d’arte. L’incontro vuole indagare il percorso evolutivo compiuto da questo genere pittorico attraverso i secoli e porre l’accento sulle differenti peculiarità delle diverse tipologie e significati che il paesaggio ha avuto nel corso del tempo.

Visto da vicino… il ritratto (1 incontro – Palazzo Bossi Bocchi)

La rappresentazione di “sé stessi” è un’esigenza che l’uomo ha sempre avuto. Nel corso dei secoli cosa è cambiato? Le esigenze rappresentative e di comunicazione sono sempre state le stesse? Come e perché nasce un ritratto? Il percorso vuole approfondire i vari aspetti legati a questo genere pittorico legati alla sua funzione, alle tecniche e materiali con cui viene realizzato ed alle esigenze del committente.

Visto da vicino… la natura in posa (1 incontro – Palazzo Bossi Bocchi)

Il termine usato per definire questo genere pittorico ha un significato quasi opposto nelle lingue latine e quelle germaniche. Da “natura morta” si trasforma in “still life”. Ecco come lo stesso soggetto è in grado di esprimere così tanti significati che il suo stesso nome non è sufficiente a racchiuderli tutti. Quali sono i significati che cela? Quali i simboli nascosti?
Il percorso vuole indagare la nascita, lo sviluppo e le peculiarità di questo importante genere pittorico, presente da sempre nelle maggiori collezioni d’arte di tutta Europa e ben differenziato da nazione a nazione.

Il Teatro delle meraviglie (1 incontro – Teatro Farnese)

Un viaggio a ritroso nel tempo per conoscere da vicino l’affascinante Teatro Farnese,ripercorrendone le vicende storiche, la struttura costruttiva e gli allestimenti degli spettacoli barocchi realizzati con complessi ed ingegnosi macchinari scenici.

Il fascino del mito nei dipinti del Salottino Borghesi (1 incontro – Palazzo Bossi Bocchi)

Il percorso ripercorre brevemente la storia dei miti, da “misteriose leggende” che raccontano la nascita del mondo a “esempi di vita”, e, attraverso l’analisi delle rappresentazioni ottocentesche conservate nelle collezioni di Palazzo Bossi Bocchi, sottolinea l’importanza che il mito, con variazioni e mutamenti, ha conservato nel corso dei secoli.

L’ABC dei quadri (1 incontro – Palazzo Bossi Bocchi)

“Leggere” un’opera d’arte significa acquisire gli strumenti per decodificarla, interpretarla e farla propria. Attraverso l’analisi guidata, i giovani “lettori” si avvicinano al linguaggio pittorico ed alle sue componenti, cercando anche chiavi di lettura “personali”.

Colore, luce e gesto: i segreti di un dipinto (1 incontro – Galleria Nazionale)

Guardare un dipinto può essere davvero emozionante! Obiettivo del percorso sarà osservare come attraverso la rappresentazione dei gesti, delle espressioni e l’uso dei colori, i pittori da sempre siano riusciti a comunicarci il significato più profondo di un’opera.

PER LE CLASSI 4°-5° DI SCUOLA PRIMARIA

Il mito di Diana cacciatrice nella Camera di San Paolo (1 incontro – Camera di San Paolo)

I piccoli visitatori, accompagnati da Diana, dea della caccia, degli animali selvatici, del tiro con l’arco, dei boschi e della Luna, saranno protagonisti di una speciale visita nelle stanze private della Badessa, all’interno dell’antico Monastero di San Paolo.

Parma nel Medioevo (1 incontro – Piazza Duomo, Piazza Garibaldi)

Che aspetto aveva la città tanti secoli fa? Lo scopriremo insieme muovendoci tra Piazza Duomo e Piazza Garibaldi, alla scoperta dei monumenti più importanti. Con l’ausilio di immagini e riproduzioni, sarà possibile fare un confronto con la realtà e scoprire cosa è rimasto oggi della città medievale.

Parma al tempo dei Farnese (1 incontro – Palazzo della Pilotta, Teatro Farnese, Giardino Ducale)

Le vicende riguardanti la costruzione del Palazzo della Pilotta, del Teatro Farnese e della Reggia di là da l’acqua saranno oggetto dell’itinerario. Il percorso didattico ha tra gli obiettivi quello di scoprire i mutamenti che la città ha subito nel corso del tempo.

Parma a tempo di musica (2 incontri – Teatro Farnese, Teatro Regio)

Parma è considerata da sempre città della musica e del teatro. La proposta didattica, articolata in due incontri, è l’occasione per un confronto tra due teatri, costruiti in epoche lontane tra loro e per esigenze diverse. Un racconto avvincente in cui la storia della città si intreccia con la storia della musica e dello spettacolo teatrale.

Racconto in pittura (1 incontro – Galleria Nazionale)

Il percorso didattico vuole porre l’attenzione sulla vocazione narrativa della pittura attraverso l’individuazione delle diverse tipologie espositive del racconto sacro e profano.

ARCHEOLOGIA

PER LE CLASSI 3°-4°-5° DI SCUOLA PRIMARIA

Preistoria di Parma (1 incontro – Museo Archeologico Nazionale)

Percorso guidato tra le vetrine del museo per scoprire le tracce lasciate dai primi uomini che vissero nel territorio di Parma. Manufatti, materiali e segni sul terreno ci aiuteranno a capire com’era la vita nella Preistoria e le sue trasformazioni nel tempo.

Passeggiando tra amuleti e scarabei (1 incontro – Museo Archeologico Nazionale)

Percorso guidato attraverso i reperti esposti alla scoperta del rapporto tra gli egizi e la magia.

Dei o animali? (1 incontro – Museo Archeologico Nazionale)

Percorso attraverso i reperti esposti in museo alla scoperta delle principali divinità egizie, dei loro miti e delle loro iconografie. Al termine i ragazzi potranno decorare la loro divinità protettrice.

Notti eterne: i segreti di Anubi (1 incontro – Museo Archeologico Nazionale)

Percorso alla scoperta dei riti e delle credenze funerarie dell’Antico Egitto. Per concludere l’attività i ragazzi simuleranno, grazie ad un gioco di ruolo, la cerimonia funeraria nei suoi momenti rituali più importanti.

Un giorno da scriba (1 incontro – Museo Archeologico Nazionale)

Percorso alla scoperta della misteriosa scrittura egizia; il percorso approfondirà il funzionamento del geroglifico e i principi di disposizione e orientamento dei segni. Le conoscenze acquisite saranno messe in pratica grazie alla riproduzione di semplici parole.

Una città romana: Veleia (1 incontro – Museo Archeologico Nazionale)

Alla scoperta della vita e delle abitudini di una città romana ancora oggi visibile, attraverso i reperti esposti in museo: dalle grandi statue alla Tabula Alimentaria, agli oggetti di uso quotidiano.

Vivere Veleia: percorso nell’area archeologica (1 incontro – Area Archeologica di Veleia)

L’esplorazione di Veleia, iniziata più di due secoli fa, ha portato alla luce una città romana con la sua struttura, i suoi edifici e le tracce di alcuni suoi cittadini. Il percorso sarà un viaggio nel passato che darà la possibilità ai bambini di conoscere da vicino come gli antichi abitanti vivevano e quali erano le loro consuetudini. (I costi di trasporto dell’operatrice e della classe sono a carico della scuola) Il percorso è attivo da aprile.

Parma al tempo dei Romani (2 incontri – Palazzo Bossi Bocchi, centro cittadino)

Durante l’incontro che si svolgerà presso Palazzo Bossi Bocchi verranno analizzati il contesto storico della nascita della città e le varie tappe della sua evoluzione, con un’attenzione particolare alla struttura urbanistica di età imperiale. Il secondo incontro sarà un percorso guidato nel centro cittadino alla scoperta di com’era Parma duemila anni fa.

STORIA DEL LIBRO E DELLA STAMPA

PER LE CLASSI 3°-4°-5° DI SCUOLA PRIMARIA

Il manoscritto (1 incontro – Aula Zani Biblioteca Palatina)

Mano-scritto: scritto a mano. Quando non esisteva ancora la moderna tecnologia l’uomo doveva fabbricare manualmente ogni cosa, anche i libri. Il percorso accompagna i ragazzi alla scoperta delle tecniche utilizzate dagli amanuensi per la realizzazione dei preziosissimi e unici manoscritti che hanno permesso alla cultura e al sapere di arrivare fino a i giorni nostri.

Io dove scrivo? Approccio ai supporti della scrittura (1 incontro – Aula Zani Biblioteca Palatina)

L’evoluzione della cultura si basa anche sui continui miglioramenti che l’uomo ha introdotto nel modo di trasmettere la conoscenza. Dalle tavolette d’argilla alla chiavetta usb, ogni epoca ha introdotto delle importanti innovazioni per creare supporti che potessero contenere maggiori informazioni e fossero sempre più comodi. Il percorso vuole accompagnare i ragazzi attraverso questi importanti passi della condivisione culturale.

Da Gutenberg all’ e-book (1 incontro – Museo Bodoniano, Biblioteca Palatina)

Alla metà del XV secolo Johann Gutenberg inventò la stampa e tutto cambiò. L’incontro parte proprio dall’invenzione dei caratteri mobili e del torchio tipografico fino ad arrivare agli odierni supporti multimediali, analizzando le fasi produttive, le tecniche e i materiali del libro a stampa, oggetto che rivoluzionò il diffondersi delle idee e nel contempo la vita stessa dell’uomo.

Che carattere! (1 incontro – Museo Bodoniano)

Rigore, sobrietà ed eleganza sono il marchio di fabbrica che contraddistingue l’operato di Bodoni, il tipografo che portò la stamperia di Parma ai più alti livelli. Durante il percorso verranno esaminate tutte le fasi della produzione dell’officina bodoniana: dall’incisione dei punzoni alla battitura delle matrici, dalla fusione dei caratteri alla composizione del testo, per giungere alla realizzazione del libro come opera d’arte.

Continuando l'accesso a questo sito web, acconsentite all'uso dei cookie. Maggiori Informazioni

Questo sito è impostato in modo che continuando l'accesso acconsentite all'uso dei Cookie.

Chiudere